Etro ti veste con gran stile

La casa di alta moda Etro nasce nel 1968 dall’ispirazione di Gimmo Etro, esperto viaggiatore e amante dei tessuti pregiati e delle fibre naturali; la produzione della maison a conduzione familiare inizia con tessuti per l’arredamento, principalmente cashmire, cotone e lino. Qualche anno dopo la nascente azienda sperimenta i primi accessori, come cravatte e foulard, adottando come personale stemma il paisley, simbolo a goccia proveniente dal mondo orientale dove simboleggia la vita e il ciclo di rinascita; da questo momento la casa di moda si espande, aprendo alla produzione artigianale di capi di abbigliamento e camice etro caratterizzati da tessuti naturali, colori innovativi, accessori preziosi e stampe esotiche che provengono direttamente dall’esperienza dei viaggi del fondatore.

La parola d’ordine della maison Etro è etnicità: tutti i suoi capi sono contraddistinti da un taglio classico che però viene sapientemente abbinato ai colori sgargianti e ai tessuti preziosi che sarebbe possibile trovare nel bazar di una grande città indiana, paese dal quale ha tratto ispirazione il celebre motivo paisley.

Il paisley infatti viene ritrovato su numerose creazioni di Etro come camicie, giacche, maglie e t-shirt, mai uguale ma diversamente declinato in fantasie cromatiche, diverse e apparentemente contrastanti ma che rivelano, all’analisi attenta, una trama sottostante molto precisa e ordinata. Il paisley quindi rimane nella versione originale ma assume toni tenui e freschi oppure sgargianti ed esplosivi nella loro unicità.

Il segreto del successo di Etro sta nell’aver coniugato i dettami di un mondo esotico, disordinato e colorato, con il taglio classico ed a volte severo dei canoni dell’estetica europea. Nasce quindi uno stile unico che certamente bisogna saper portare e abbinare ad altri capi che smorzino almeno parzialmente il mix di colori, materiali e dettagli. I tessuti? Per giacche, camicie e maglie Etro sceglie solo i più pregiati e naturali: cashmere, seta, lana, cotone, camoscio, pitone e lino i principali utilizzati anche se non mancano le sperimentazioni più tecniche e moderne, come il lurex, il jaquard e le stampe. In uno stile così etnico, sulle passerelle di Etro non mancano le frange gioiello, i ricami, gli intarsi e le passamanerie.