Le prossime vacanze estive

Praga che passione! Per la prossima estate si delinea una vacanza in quel di Praga, a ragione ritenuta una delle capitali più belle del vecchio continente. La capitale ceca vanta diversi soprannomi che ne riassumono il grande fascino e l’immensa ricchezza culturale e monumentale: città delle cento torri, piuttosto che madre di tutte le città e città d’oro, ne delineano l’incredibile bellezza, riconosciuta anche dall’UNESCO a partire dal 1992, anno durante il quale l’intero centro storico è stato incluso nella lista dei patrimoni dell’umanità. Praga si trova al centro della regione storica della Boemia e nel corso dei secoli, le varie influenze politiche e culturali, ne hanno definito caratteristiche architettoniche uniche al mondo: per le sue strade è possibile osservare edifici barocchi, gotici, neoclassici e moderni.
praga
Praga è una delle città più visitate al mondo, potendo vantare oltre sei milioni di turisti all’anno, attirati principalmente dai luoghi del centro storico legati ad alcuni grandi personaggi del passato, quali Franz Kafka e Mozart, e dai tanti e grandiosi monumenti, quali il castello cittadino, la cattedrale di San Vito, il Ponte Carlo, il vicolo d’oro, la chiesa di Santa Maria di Tyn. Raggiungere Praga è molto semplice, essendo perfettamente collegata con le maggiori città italiane. Io ed il mio gruppo di amici voleremo fin sulla capitale della Repubblica Ceca con un volo diretto messo a disposizione dalla compagnia aerea ungherese Wizz Air. Il prezzo del biglietto? Soli 110 euro cadauno per un volo di andata e ritorno. A Praga ci attendono strade e piazze brulicanti di vita ad ogni ora del giorno e della notte, atmosfere d’altri tempi, monumenti che non hanno nulla da invidiare alle città più blasonate ed una cucina locale dai sapori eccezionali. Accompagnati dalle numerosissime birre tipiche, fra cui spiccano le famose stout ceche (birre scure e dal sapore deciso), figurano decine di piatti tradizionali spesso impreziositi da condimenti particolari e saporitissimi. Eccezionali sono la zuppa di crauti, la zuppa d’aneto con latte acido, il “veproknedlozelo”, pietanza composta da canederli, maiale e crauti, il “Gulasch”, uno stufato di carne e verdure ricco di paprica. Nei tantissimi pub tipici è possibile gustare anche la trota e la carpa.